Ricerca immobili

newsletter

Per essere sempre aggiornato sulle notizie

dal mondo immobiliare.

Compravendite immobiliari: riparte anche il settore commerciale

14/12/2017

Il settore immobiliare è stato uno dei comparti dell'economia italiana a risentire maggiormente della crisi economica, che ha vessato il nostro paese. Le compravendite hanno subito uno STOP durato anni a  favore dell'affitto, considerato più sicuro e "semplice", sopratutto per quanto riguardava le responsabilità pendenti sul fronte fisco. Insomma, una tragica situazione che ha portato il prezzo del mattone italiano a scendere drasticamente, e a passare per la maggior parte nelle mani degli investitori stranieri. 

Ma ad oggi, le cose sembrano essere destinate a cambiare radicalmente.

Il lento miglioramento delle compravendite iniziato nel 2015, non riguarda più il solo settore residenziale ma anche quello commerciale : almeno, stando a quanto reso noto dall'Agenzia delle Entrate, che ha sottolineato il +5,9% registrato dal comparto in questo primo semestre del 2017. L'attività commerciale preferita è quella che misura intorno ai 100 m2, sita, per la maggior parte sulle vie di passaggio mentre, nel caso di vendita al dettaglio, o di studi e uffici, le preferite restano le zone meno battute. 

Ad evidenziare una crescente domande è il settore di ristorazione, che caratterizza le compravendite di locali commerciali delle grandi città turistiche, come Roma, Verona, Torino e Milano. La situazione non sembra invece migliorare a Napoli, dove i comparti commerciali hanno accusato un deprezzamento di circa 2%, rispetto alle altre tipologie immobiliari. Debole anche il mercato dei capannoni industriali, caratterizzato da un divario del 20% tra il prezzo richiesto e quello effettivo.