Ricerca immobili

newsletter

Per essere sempre aggiornato sulle notizie

dal mondo immobiliare.

Mercato immobiliare sempre più vivace ma prezzi ancora bassi

03/05/2018

 

Da diverso tempo il mercato immobiliare si sta dimostrando sano e in continua crescita, complice la rinnovata fiducia degli italiani nel mattone come fonte d'investimento. Secondo una recente analisi della FIAIP (la Federazione degli agenti immobiliari) i numeri registrati nei grandi capoluoghi di regione, tra cui Napoli, Milano e Firenze, sarebbero i fautori del trend positivo che sta caratterizzando il settore in questi ultimi anni, grazie all'aumento riscontrato negli acquisti ad uso investimento, e nella crescita esponenziale del mercato delle case vacanza. Il clima positivo e di rinnovata vivacità non ha ancora sortito effetti positivi sui prezzi, cresciuti fino ad ora solo in alcune zone delle grandi città. 

Mercato immobiliare: la mappa dei prezzi delle case

I numeri riportati in diverse analisi portate a termine dagli esperti del settore immobiliare - tra cui Nomisma - hanno sottolineato un divario a livello nazionale del prezzo medio per l'acquisto di immobili residenziali.

È il Sud l'area a soffrire maggiormente del decremento dei prezzi che, nel primo trimeste dell'anno, sono scesi dello 0,5%, arrivando ad una media di circa 1.500 euro/mq. Al Centro invece il calo registrato è di 0,3%, mentre al Nord la discesa dei prezzi sembra essere quasi del tutto contenuta. 

A livello regionale i ribassi maggiori sono stati registrati nelle Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo, dove le percentuali in alcuni casi sono superiori all’1%. Una media pari a 2.594 euro al metro quadro è stata registrata invece in Liguria, incoronata regione con i prezzi più elevati mentre, la palma di regione più economia è andata alla Calabria, con appena 950 €/m² in media in tutta la regione. 

Ma, se il 2018 è partito male a livello regionale, diverso discorso vale per le grandi città. In controtendenza il panorama immobiliare di Napoli, Milano, Firenze, Bologna e Venezia, fin ora caratterizzato da un'importante risalita dei valori: a Venezia l'aumento trimestrale registrato è stato dell’1,7%; seguito da quello del capoluogo toscano, 1,6%, mentre a Bologna la crescita registrata è stata di +1,5%. Positivo anche l'andamento dei valori immobiliari a Milano, con un aumento pari al  0,6% e a Napoli, che ha registrato un +0,3% nei primi tre mesi dell'anno.