Ricerca immobili

newsletter

Per essere sempre aggiornato sulle notizie

dal mondo immobiliare.

A Napoli e provincia è boom di compravendite residenziali

02/01/2019

Con l'arrivo dell'anno nuovo, puntualmente, si tirano le somme di quanto fatto in quello precedente, e per quanto riguarda il settore immobiliare Campano il bilancio è più che positivo. A dirlo è l'elaborazione del Centro Studi di Abitare Co. - società attiva nell'ambito dell'intermediazione mobiliare, sui dati forniti dall'Agenzia delle Entrate

Nei primi nove mesi del 2018, il mercato immobiliare Campano ha registrato un vero e proprio sprint nelle compravendite immobiliari, settore residenziale. Da gennaio a settembre, le compravendite nel settore, a livello regionale, sono aumentate del 4,5%, per un totale di ben  25.298 unità. Questo ha portato la Campania all' ottavo posto nella classifica italiana per numero di operazioni effettuate, e al nono per tasso di crescita. 

Focalizzando l'attenzione a livello territoriale, le città che hanno fatto registrare il maggior numero di compravendite immobiliari sono: Napoli (13.866), Salerno (5.069), Caserta (3.843), Avellino (1.537) e Benevento (982).  A livello percentuale, si è registrato un picco in positivo rispetto allo stesso periodo del 2017, con Napoli (+5,4%) e Caserta (+5,1%) in testa per dinamicità. A seguire Benevento (+4,7%), Avellino (+2,4%) e Salerno (+2,2%).

Per quanto riguarda i prezzi, vediamo Napoli confermarsi come "più cara", con prezzi che si aggirano  sui 2.900 euro al metro quadro, un netto +3,5% rispetto al 2017. A seguito del capoluogo campano abbiamo Salerno con 2.400 euro (+1,5%), Caserta con 1.500 (-1,3%), Avellino con 1.300 (-2,4%) e Benevento con 1.200 (+2,5%).