Ricerca immobili

newsletter

Per essere sempre aggiornato sulle notizie

dal mondo immobiliare.

Acquisto casa, ecco le verifiche da fare prima della firma del contratto

03/12/2020

In molti credono che l'acquisto di una casa si riduca allo scambio "bene contro prezzo", al pari di una qualsiasi altra compravendita, il che non è esatto. Le operazioni di cessione, compravendita e  tutto quanto concerne il passaggio di proprietà di un bene immobiliare, sono regolate da una serie di norme e leggi che, se non rispettate, non solo possono rendere nulla l'operazione che si sta andando ad attuare - con le relative conseguenze economiche e legali a carico di chi ha commesso l'illecito - ma,  possono ripercuotersi anche sui futuri acquirenti di quello stesso immobile.

Per questo, è particolarmente importante che chi acquista casa verifichi la regolare presenza di tutte le licenze, certificati e permessi prima di firmare il contratto, in quanto, da quel momento in poi, diverrà responsabile di tutte le irregolarità imputabili all'immobile acquistato, anche se materialmente non commesse da lui. 

Ma procediamo con ordine e vediamo quali sono "i controlli sa svolgere", per acquistare casa in maniera sicura.  

Acquisto casa ed abuso edilizio

Quando si acquista una nuova casa è vitale che l'aspirante proprietario si accerti della presenza di alcuni documenti, necessari per l'utilizzo dell'immobile. Tra questi, i più importanti sono, senza ombra di dubbio, il certificato di prestazione energetica e il certificato di agibilità, un documento che attesta il verificarsi delle condizioni di sicurezza, igiene e salubrità di un immobile, e di tutti i suoi impianti. Come si può facilmente dedurre, in assenza del certificato la casa in questione è da considerarsi "non abitabile".  

Altri controlli particolarmente importanti da fare sono: quelli su eventuali ipoteche presenti; su abusi edilizi commessi dal precedente proprietario e, sulla presenza o  meno  di un ordine di demolizione pendente sull'immobile che, stando a quanto deliberato dalla Cassazione in una recente sentenza, va comunque attuato, anche se l'immobile è stato venduto ad un terzo soggetto, ignaro della situazione. Per questo, onde evitare di dover assistere alla demolizione della vostra nuova casa, senza possibilità d'appello alcuna, è bene, ricordarsi prima prima di firmare il contratto, di controllare tutta la storia dell'immobile in questione, attraverso l'analisi degli appositi registri.  

Acquisto casa e i debiti condominiali 

Quindi, ricapitolando quanto scritto nelle righe precedenti, quando si aquista una nuova casa è bene effettuare alcuni controlli, al fine di controllare la regolarità di tutti i permessi e certificati, onde evitare di dover pagare le spese di eventuali illeciti commessi dai proprietari precedenti: stesso discorso vale anche per quanto si acquista una casa in un condominio.

L'acquirente diventa infatti titolare e responsabile, insieme al venditore, di tutti i debiti accumulati da questo per le spese di condominio dell'anno in corso e di quello precedente. Per questo, ancora una volta, prima di firmare il contratto è bene richiedere all'amministratore del condominio un certificato che attesti lo stato di tutti i pagamenti effettuati.  

Infine, è bene controllare anche che nel regolamento di condominio della nuova abitazione non siano vietate alcune attività che, invece, per le esigenze del nuovo poprietario potrebbero essere importanti.