Ricerca immobili

newsletter

Per essere sempre aggiornato sulle notizie

dal mondo immobiliare.

Mercato immobiliare 2018: Napoli guida il trend positivo

09/07/2018

Agli italiani è tornata la voglia di investire nel mattone, a confermarlo la statistica del primo trimestre 2018 dell’Agenzia delle Entrate e del suo Osservatorio del Mercato Immobiliare, che conferma il recupero ininterrotto del mercato immobiliare dal 2014 a oggi. Ma vediamo i dati nel dettaglio 

Acquistate case più grandi nel primo trimestre 2018

Nonostante il mercato immobiliare italiano possa ormai definirsi sano, i prezzi non accennano a risalire: particolare che ha permesso l'acquisto di case dalla metratura più "importante". Mediamente, le abitazioni compravendute hanno una superficie compresa tra 50 e 85 metri quadri (31,3%), il 27,5% tra 85 e 115 metri quadri, il 15,9% tra 115 e i 145 metri quadri e il 16,1% di transazioni ha ad oggetto case di dimensioni oltre i 145 metri quadri.

Mentre nel primo trimestre dell'anno si è registrato un aumento delle compravendite nelle Isole e nel Nord-Est del paese - per un totale di +6,4% e +5,8% rispetto allo stesso periodo del 2017 - le grandi metropoli italiane, che hanno guidato la ripresa fino ad oggi, hanno subito in questa prima parte dell'anno un calo nelle compravendite: pur restando su numeri positivi. 

Il mercato immobiliare di Napoli continua a migliorare

Numeri più bassi, ma sempre positivi, per quanto riguarda l'andamento delle compravendite immobiliari nelle otto grandi città italiane. Torino, ha fatto registrare un netto +3,9%, coronando il suo 12° rialzo consecutivo. A seguire Milano, con +0,9% e Palermo, che registra una lieve crescita dell'1,7%, dopo il -6,1% dello scorso trimestre. Fanno registrare dati negativi Genova, con -3,0%, Firenze, con -1,1 %, Roma, con il suo -1,9% e Bologna, che con il suo -2,7% fa registrare la quarta performance negative consecutiva. Diverso discorso vale invece per Napoli che, con il suo +11,8% si conferma la regina delle compravendite, anche in questo primo trimestre 2018. 

Leggeri segni di miglioramento arrivano dal mercato dei box e posti auto che, nelle otto città analizzate, ha fatto registrare dei ribassi più contenuti, rispetto a quelli registrati nello stesso periodo del 2017. A Genova, la percentuale rilevata è stata del -14,5%, mentre a Palermo, si aggira intorno ai 12,2%. Il trend negativo diminuisce spostandosi verso Roma, con -5,7%, Torino -3,9% e Bologna -3,2% mentre, a Firenze e Milano si registrano i primi dati positivi, rispettivamente +7% e +2,6%. A fare la differenza è però ancora una volta Napoli, che con i suoi 37,5%, conferma il periodo d'oro del mercato immoboliare partenopeo.