Ricerca immobili

newsletter

Per essere sempre aggiornato sulle notizie

dal mondo immobiliare.

Mercato immobiliare, a Napoli prezzi ancora in calo

25/10/2018

 

Il 19 e 20 ottobre si è tenuto a Napoli, presso il Palazzo delle Borsa a Piazza Bovio, il MeetIn: importante manifestazione a tema immobiliare a cura della Borsa Immobiliare partenopea, alla quale hanno preso parte sia consulenti ed esperti del campo, tra cui anche la Leonardo Immobiliare, che privati e cittadini.

L'incontro ha preso il via con la presentazione del Listino ufficiale delle quotazioni immobiliari, un volume unico a cui far riferimento per le quotazioni del mattone partenopeo, i cui dati risalgono al periodo di rilevazione gennaio-giugno 2018 e sono a cura della commissione Stime e Listino della Borsa Immobiliare di Napoli. I dati emersi hanno confermato i trend degli ultimi anni, sia per quanto riguarda l'andamento positivo delle compravendite, che il decremento, quasi costante, dei prezzi degli immobili.

Compravendite immobiliari in ripresa in tutti i settori

Non solo abitazioni ma anche locali commerciali: l'andamento positivo del mercato del mattone, trova riscontro in quasi tutti i settori del mercato. Nella prima parte dell'anno anche il comparto commerciale ha fatto registrare un aumento del 5,4%, insieme ai capannoni industriali con + 1,3%, depositi commerciali e autorimesse, con 10,7%. Dati più modesti arrivano invece dal  settore produttivo industriale, con +1,3% mentre, il fronte produttivo agricolo, ha registrare un calo dei volumi di scambio pari al 4,2%.

Per quanto riguarda il residenziale invece, sono i trilocali fino a 100 metri quadrati a farla da padrone mentre, per gli immobili più grandi, sono state riscontrate diverse difficoltà di vendita. Dati medi, questi, che accomunano la città con la provincia.

Mercato immobiliare a Napoli, prezzi bassi ma non ovunque

Se dal fronte delle compravendite immobiliari arrivano diverse buone notizie, lo stesso non si può dire per i prezzi, anche se per la maggioranza dei casa si confermano stazionari.

Ancora una volta è Chiaia il quartiere più caro dell'intera città di Napoli. Comprare casa a via Caracciolo, in Piazza dei Marteri o in via Calabritto può costare fino a 8.100 euro al metro quadrato mentre, per le locazioni, si sfiorano i 14 euro. I numeri salgono se, dal settore residenziale ci spostiamo a quello commerciale. Acquistare un negozio fra via Dei Mille, Filangieri e Chiaia vuol dire essere pronti a pagare fino a 21mila euro al mq, e 120 per l'affitto. Ma non tutte le zone della parte IN della città sono rimaste immuni al calo dei prezzi.

A Posillipo, in corrispondenza del Largo Sermoneta, il calo dei prezzi è stato quantificato a circa 100 euro rispetto al semestre precedente, con i prezzi che hanno raggiunto i 6500 euro a metro quadrato. Nella zona di via Manzoni e Piazza San Luigi invece, la forbice dei prezzi va dai 4.900 euro a 5.100 al metro quadrato.

Il segno meno è stato registrato anche verso il Centro Storico di Napoli, con esattezza nelle zone del corso Umberto, tra 3.200 e 3.800 euro, il corso Garibaldi dove, per l'acquisto di una casa è possibile pagare un massimo di 2.900 euro al metro quadro mentre, per una casa in affitto, si toccano picchi pari a 8 euro al metro quadrato. In periferia i prezzi sono molto più bassi. A San Giovanni a presenza dell'Univesità non ha fatto differenza e, il costo al metro di un appartamento è rimasto intorno ai 1.400 euro. Fanalino di coda è Scampia, dove il prezzo degli immobili si attesta a 1.300 al metro quadro.