Ricerca immobili

newsletter

Per essere sempre aggiornato sulle notizie

dal mondo immobiliare.

Quanto costa acquistare casa?

07/10/2020

 

L’acquisto della casa di proprietà è il sogno e la priorità di molti italiani. Ma quando finalmente arriva il fatidico in momento, sono in tanti a rimanere spiazzati di fronte al prezzo che si trovano a pagare, leggermente superiore a quello dell'immobile in se.

Errore comune è infatti considerare come "prezzo" il solo prezzo della casa, tralasciando di calcolare tutte le spese accessorie che si vanno ad aggiungere a questo durante tutto il percorso d'acquisto. Vediamole insieme. 

1# Il prezzo della casa

Il prezzo della casa è il primo costo da sostenere e quello più importante. Questo è il frutto dell'incrocio tra l’andamento del mercato immobiliare in quella città, con altri fattori tipo: il quartiere in cui si trova il palazzo, i metri quadrati che ricopre, eventuali pertinenze e spazi esterni, presenza di garage o posto per l’auto, qualità architettonica dell’immobile e il suo stato di manutenzione. Per questo, a parità di metri quadrati, quartiere e città, una casa situata in un immobile nuovo, può avere un prezzo diverso da quella situata in un immobile più vecchio. 

2# Il mutuo

Nella maggior parte dei casi, chi acquista casa non ha a disposizione l'intera cifra in forma liquida, e quindi ricorre all'accensione di un mutuo in banca. L'accensione del finanziamento, comporta a sua volta il dover affrontare delle spese accessorie, tra cui le spese di istruttoria, non superiori ai 2.000 euro e quelle per la perizia, che di solito si aggirano intorno ai 500 euro. Una volta accettata la richiesta, bisognerà pagare l’imposta di registro che corrisponde allo 0,25% del valore del mutuo, per poi stipulare la polizza obbligatoria contro scoppi e incendi, che si aggira intorno ai  2.000 euro.

3# Il notaio 

La stipula del contratto di compravendita deve essere effettuata da un notaio e inserito nei pubblici registri. Le spese sono a carico di chi compra e sono più o meno attorno ai 3.000 euro.  A questa vanno poi aggiunte la tassa di registro, che si calcola in base a un’aliquota al 2% sulla rendita catastale rivalutata dell’immobile, se parliamo di prima casa. I costi del notaio vanno considerati anche all'atto dell'accensione del mutuo.

4# L’agenzia

L'agenzia immobiliare è il tramite per eccellenza quando si acquista una casa. Ogni agente ha un "prezzo" diverso, che di solito corrisponde ad una cifra che va dal 2% al 4% del prezzo dell’abitazione