Ricerca immobili

newsletter

Per essere sempre aggiornato sulle notizie

dal mondo immobiliare.

Tasse sulla casa: aumenti in vista?

27/05/2019

Nel 2018 Stato e Comuni hanno riscosso ben 39,5 miliardi di euro in tasse sugli immobili e terreni. Stando a quanto risultato da un'analisi de Il Sole 24 Ore, quella che risulta essere tra le "pressioni fiscali più alte d'Europa", è destinata a subire un'ulteriore rincaro durante il 2019. 

La domanda è: perchè? 

Alla base del tutto abbiamo quanto dichiarato all'interno del Def -il documento di economia e finanza- di recente elaborato dal Governo, in cui si parla di: riordino delle tax expenditures. Con tale termine si vanno ad indicare le agevolazioni fiscali che prevedono un prelievo minore per i contribuenti: tra le quali spiccano i famosi bonus riservati alla casa, il bonus sugli affitti universitari, la deduzione sull'abitazsione principale e così via. 

Quindi, se da un lato l'aumento dell'IMU è già una realtà in molti Comuni, dall'altro, per sapere come e quando le altre tasse aumenteranno bisognerà aspettare ancora qualche mese. Nel frattempo, a regolare la bilancia ci pensa l’introduzione della cedolare secca sull’affitto dei negozi e il raddoppio della deducibilità dell’Imu sui fabbricati strumentali, salita da 20 al 40%, e destinata a subire un ulteriore aumento entro l'anno 2020.